Progetto Didattica

LA MATEMAGICA A SANSEPOLCRO IL 27 APRILE 2017

Per studenti del Biennio delle Superiori.

GLI INSEGNANTI E LA STORIA DELLA MATEMATICA CON IL GIARDINO DI ARCHIMEDE 19-20-21 OTTOBRE 2017

La storia della matematica in classe.

Quarto convegno nazionale.

Sansepolcro, 19-21 ottobre 2017.

Primo annuncio.

     Dopo quelli del Valdarno, di Ivrea e dell’Aquila, il quarto convegno di storia della matematica per gli insegnanti si terrà a Sansepolcro (AR) dal 19 al 21 ottobre 2017. Come al solito, il convegno sarà articolato in due fasi: le tre mattine saranno dedicate a tre “minicorsi” di tre ore ciascuno, di cui si riporta un breve sunto, mentre i pomeriggi del 19 e 20 ottobre saranno riservati a comunicazioni dei partecipanti, relative alle loro esperienze di introduzione di elementi di storia della matematica nell’insegnamento.

     I tre corsi mattutini ruoteranno intorno al tema della nascita della matematica moderna:

Pier Daniele Napolitani: Algebra e Umanesimo. La nascita del linguaggio della matematica moderna.
Il corso percorrerà brevemente la storia dell'algebra, dai suoi inizi nella Baghdad del IX secolo fino alla scoperta delle regole per trattare le equazioni cubiche (XVI sec.) e alle difficoltà concettuali che questa scoperta poneva. Si concluderà con uno sguardo sull'invenzione dell'algebra simbolica da parte di François Viète (1540-1603) e agli sviluppi che porteranno Descartes a fondare la geometria delle curve algebriche.

Enrico Giusti: Dalla geometria classica alla matematica moderna (1585-1637)
Nel mezzo secolo tra Cinque e Seicento si opera un profondo cambiamento nel modo di affrontare i problemi matematici. La geometria greca classica, che la stampa aveva messo a disposizione della comunità scientifica, non aveva considerato che oggetti particolari, studiandone singolarmente le proprietà; i geometri moderni prenderanno in esame classi di oggetti, elaborando metodi generali adatti a trattare contemporaneamente tutti gli oggetti di una classe. Questo programma innovativo troverà il suo coronamento nella Géométrie di Descartes, un’opera che segna la nascita della matematica moderna.

Massimo Galuzzi: Isaac Newton e la nascita del calcolo infinitesimale.
I primi scritti nei quali Newton inizia ad elaborare la propria concezione del calcolo differenziale (meglio forse dire nel suo caso del `calcolo delle flussioni’) sono particolarmente interessanti. Di essi, contenuti nel primo volume dei Mathematical Papers, darò un breve cenno; a causa del loro interesse storico, ma anche della loro possibile valenza didattica.
Mi soffermerò poi sul celebre De Analysi per æquationes numero terminorum infinitas, cercando di rendere semplice ed accattivante la ricezione di questo testo fondamentale. Anche in questo caso non mancano possibili spunti per un utilizzo didattico.
Concluderò infine con un’analisi della celebre Proposizione X del primo Libro dei Principia, ove il calcolo lascia il posto ad una `geometria infinitesimale’, ad esso ispirata, ma anche differente.

 

Un secondo avviso con le modalità di iscrizione e le offerte di sistemazione a Sansepolcro sarà diffuso prossimamente e verrà pubblicato sul sito del Giardino di Archimede, che organizza l’iniziativa.

Sede Legale: Via Piero della Francesca, n. 43
52037 Sansepolcro (AR)
C.F.: 91006530512
Pec: xxxxxxxxxxxxxxx
Tel.: +39 347 29.61.168

Presidente: Matteo Martelli

Telefono: +39 347 29.61.168

Contattaci
Associazione - Presidente - Segreteria
Ufficio stampa - Coordinatore - Servizio tecnico

Info privacy   -   Cookie Policy

JUMP TO TOP